PoliticaRottamiamoli

Abbiamo invitato @matteorenzi, ma per problemi organizzativi non può venire.

By 12/09/2012No Comments

Ieri sera, nella prima puntata della nuova stagione di Ballarò l’ospite di punta è stato Matteo Renzi. Sempre a Matteo è stata dedicata la copertina dell’ultimo numero dell’Espresso. Grazie a Renzi, il PD e le primarie sono diventati il tema vincente dell’informazione e della politica.

E tuttavia il PD di Milano, ieri sera su Twitter:

Insomma, nella festa del PD di Milano che si terrà per undici giorni al Carroponte dal 13 al 24 settembre non è stato trovato il modo di trovare uno spazio per il primo sfidante del segretario Pier Luigi Bersani perché ci sarebbero “problemi organizzativi. In compenso, sulla brochure il Segretario metropolitano ci fa sapere che ci saranno altri “ospiti illustri, dirigenti nazionali e locali del Pd, amministratori locali che si confronteranno per parlare anche di come uscire dalla crisi economica e del futuro dell’Europa nel mondo“.

E chi sono gli ospiti illustri?

Sfogliando il programma si scopre che l’elenco comprende volti notissimi della nomenclatura del partito, come Castagnetti, D’Alema, Antonio Panzeri, Stefano Fassina e ovviamente il segretario Pierluigi Bersani, oltre a un lunghissimo elenco di ospiti come il magistrato Antonio Ingroia, il presidente PDL della Provincia di Milano Guido Podestà ed il suo assessore al territorio Fabio Altitonante, Nichi Vendola, l’ex sindaco e grande imitatore Gabriele Albertini, e tantissimi altri.

Con tutto il rispetto e la simpatia per una kermesse bella, importante e certamente difficile da organizzare, sarebbe giusto spiegare meglio quali sono questi insommortabili “problemi organizzativi”. E in particolare sarebbe bene che il PD provinciale milanese lo chiarisse anche a tutti i comitati spontanei per Matteo Renzi che sono nati a Milano e provincia negli ultimi giorni (17, secondo l’ultima conta).

Renzi ha già detto più volte che se dovesse perdere non avrà problemi a rientrare nei ranghi e a sostenere Bersani a marzo.

La domanda di oggi è: vale anche il contrario?

Lascia un commento

© 2020 Paolo Micheli Sindaco
Mandatario elettorale
Piero Micheli